Argomenti
Skip Navigation Links
Newsletter
Email:

...E DOPO IL SI'... SUITE 210!

Di sole e d'azzurro: le più belle proposte per il viaggio di nozze

 

Dopo la fatica di organizzare un matrimonio tutti gli sposi avrebbero diritto a una vacanza.
Non tutti però scelgono di fare la luna di miele, perché può essere impegnativa economicamente o perché non si hanno ferie a disposizione o perché non si ha voglia di viaggiare.
Queste sono tutte validissime ragioni per saltare il viaggio di nozze, ma nessuno vi vieta ugualmente di chiudere gli occhi e sognare di trovarvi in un paradiso terrestre con il semplice battito delle mani… eccovi perciò una selezione di alcuni posti meravigliosi e lontanissimi, dove immaginarvi, distesi sulla sabbia bianca, all’ombra di un albero e con il rumore dell’acqua a cullare i vostri pensieri:
 
  • Le isole coralline dell’Oceano Indiano, che si trovano fra l’Africa, l’Asia e l’Australia, nell’emisfero sud del mondo.
  • Gli arcipelaghi nel sud dell’Oceano Pacifico, dalla Polinesia Francese alle Isole Cook, un universo di isolotti magici e incontaminati.
  • Le Antille, paradisi romantici che punteggiano l’Oceano fra Nord e Sud America.
Se volete saperne di più continuate a leggere, se invece vi è bastato il nome di questi luoghi per sentire già il profumo del mare e il calore del sole sulla pelle, vi auguriamo buon relax!
 
La meta più conosciuta dell’Oceano Indiano è senza dubbio la Repubblica delle Maldive, con le sue 1.190 isole, che compongono 26 atolli naturali. Moltissime di queste isole sono state trasformate in villaggi turistici e resort, dove si ritrovano viaggiatori da tutto il mondo. Quasi tutte le isole sono circondate dalla barriera corallina, che, unita alla sabbia bianchissima delle spiagge, rappresenta l’attrazione principale questo paradiso.
Stesso oceano, ma scenario completamente diverso è offerto da altre 2 isole, di dimensioni più grandi e posizionate di fronte alla costa orientale dell’Africa: si tratta di Mauritius e Seychelles.
Il punto di forza di queste mete è in assoluto la natura, che offre piante e animali unici al mondo.
 

Nei 2 arcipelaghi dell’Oceano Pacifico sopra citati sono approdati tutti i grandi navigatori del passato: spagnoli, inglesi e francesi. Queste isole per anni sono state contese dai regni europei come colonie e ancora oggi si possono trovare tracce del dominio straniero: la Polinesia Francese fa tuttora parte della Francia e la lingua ufficiale è il francese; le Isole Cook si chiamano così in onore del capitano britannico che le conquistò.
Le isole più famose della Polinesia sono Bora Bora, Moorea e Tahiti, luoghi magici che fanno subito pensare a lunghe spiagge incontaminate, mare cristallino, corolle di fiori intorno al collo e danzatrici in pareo.
Le isole Cook offrono scenari unici, perché sono composte da isole coralline e da isole vulcaniche, c’è una catena montuosa che si contrappone alle spiagge bianchissime e la barriera corallina circonda tutta l’area. 
Le isole Antille si trovano nel mar dei Caraibi e fanno parte dell’America Centrale. Le isole che costituiscono l’arcipelago delle Grandi Antille sono certamente le più popolari e le più visitate: Cuba, Giamaica, Repubblica Dominicana, Haiti e Isole Cayman.
Le Piccole Antille, invece, sono un universo di micro isolotti ancora puri, fuori dalle rotte del turismo di massa e dove si possono trovare spiagge deserte e silenziose. È impossibile citare qui tutte le isole che compongono questo arcipelago, ma vi basti pensare alle Isole Vergini, ad Antigua, Barbuda, Redonda, Martinica, alle Grenadine, a Trinidad e Tobago, a Los Roques e sarà impossibile resistere al desiderio di partire immediatamente!
 
Maria Pizzillo