Argomenti
Skip Navigation Links
Newsletter
Email:

E dopo il Sì... Suite 210!

Hotel... Relax

 

Quando si pensa al relax in molti immaginano di trovarsi in un luogo bellissimo, silenzioso e lontano dalla vita di tutti i giorni. Qualcuno più originale sogna di scalare una montagna oppure esplorare gli abissi dell’oceano, ma tutti, proprio tutti, desiderano dedicarsi completamente al proprio sogno di relax, senza preoccuparsi di fare la spesa, cucinare, riordinare la stanza e lavare i panni…  Ecco perché sono stati inventati gli hotel!
Ovviamente gli alberghi esistono da secoli e la loro principale funzione è accogliere le persone provenienti da luoghi lontani. In origine i primi viaggiatori ospitati in un albergo furono quasi certamente dei soldati, ma nel tempo la funzione dell’hotel si è trasformata, fino a diventare oggi il principale punto di riferimento per turisti e uomini d’affari.
 
Il vantaggio di una vacanza in hotel è senza dubbi la comodità. Rispetto a qualsiasi altra forma di accoglienza (residence, casa in affitto e campeggio) se scegliete di pernottare in un albergo è perché vi piace essere coccolati e non avere altro impegno che godervi la vacanza.
L’offerta di ospitalità è ormai diventata ampissima e spazia dal tradizionale hotel nel centro di una città al bed and breakfast (meglio noto come B&B) ricavato in qualche palazzo storico, dall’agriturismo nelle campagne di tutta Italia ai villaggi vacanze all inclusive…
 
Tutti i vostri desideri di pernottamento possono essere soddisfatti: sognate di dormire in un castello? Pernottate in una “dimora di charme” appartenuta a qualche nobile del posto e vi tratteranno da principi. Volete sapere come si viveva nell’800? Trascorrete qualche giorno in una fattoria che ha ricostruito la vita quotidiana dei contadini di allora e provate a lavorare con loro. Vi domandate come sia possibile resistere alle temperature polari? Prenotare una notte in un vero igloo in compagnia degli esquimesi, oppure nello stravagante Ice Hotel, interamente costruito in ghiaccio dagli svedesi.
 
Per scegliere l’albergo che fa per voi informatevi sulla categoria (convenzionalmente definita da 0 a 7 stelle, con criteri che possono leggermente variare da nazione a nazione), sulla posizione, sulla colazione (è inclusa nel prezzo oppure no? È una colazione “continentale”, cioè ricca e abbondante oppure composta di solo caffè e brioche?), sul parcheggio in caso viaggiaste in auto, sulle stanze fumatori e sulla politica nei confronti degli animali (sono graditi oppure no?). Chiedete se il bagno è dotato di set di cortesia (bagnoschiuma, shampoo e crema) e di phon, se l’hotel dispone di wifi gratuita e quando andate all’estero informatevi anche sul voltaggio.
Nelle vacanze al mare, siano in hotel o in villaggio, ricordatevi che per le camere vista mare è solitamente richiesto il pagamento di un extra. Informatevi sempre prima a quanto ammonta.

 
Il nostro ultimo suggerimento riguarda la tipologia di stanza. L’ampiezza e il prezzo variano in base al numero di posti letto e al tipo di camera. Potete scegliere fra singola, doppia, doppia con 3° letto aggiunto, tripla, family room, (ossia 2 camere doppie comunicanti) ricordandovi che nessun hotel prevede la camera singola, perciò vi riserverà una camera doppia con sovraprezzo; che negli alberghi di piccole dimensioni è difficile trovare una camera tripla e che è sempre meglio specificare se si preferisce un letto matrimoniale oppure 2 letti singoli. Fra le tipologie di camere più comuni ci sono la standard, la comfort, che in genere è leggermente più ampia di una camera standard, la junior suite, che è una via di mezzo fra la confort e la vera e propria suite e infine la suite. La differenza fra una camera standard e una suite è sicuramente la metratura (in genere le suite somigliano a dei mini appartamenti) e potrebbe essere anche la vista e/o la distanza da eventuali fonti di rumori.
 
Maria Pizzillo