Argomenti
Skip Navigation Links
Newsletter
Email:

Musica è...sulle note dell'Amor

 Musica e Intrattenimento

 

Come ogni storia d’amore ha la sua canzone, così ogni matrimonio deve avere la sua colonna sonora. Per questo, l’intrattenimento musicale è un aspetto importante delle nozze e non deve assolutamente essere trascurato. La musica è in grado di trasformare una cerimonia o un ricevimento in un evento unico e indimenticabile, è quell’elemento che dà una qualità in più.
Nella scelta della musica è fondamentale tenere presente alcune considerazioni. Innanzitutto non basta scegliere dei bravi musicisti per avere la garanzia di ottenere un buon servizio; essenziale è verificare che tra i musicisti ci siano affiatamento e intesa, e soprattutto che abbiano già suonato insieme altre volte. L’improvvisazione non è sempre sinonimo di buon prodotto.
La musica poi deve essere modellata sugli sposi e quindi personalizzata in base ai loro gusti e alle loro preferenze. Per cui, cari sposi, assicuratevi che i musicisti abbiano un repertorio ampio e vario e, se vi è possibile, trovate del tempo per ascoltarli suonare, solo così saprete che cosa sono in grado di fare e se soddisfano le vostre richieste.
Inoltre per raggiungere il migliore risultato possibile, dovete prestare attenzione a piccoli dettagli, facilmente trascurabili:
ad esempio, se per la cerimonia religiosa avete prenotato un clavicembalo o un altro strumento grande e pesante, assicuratevi che la chiesa sia raggiungibile con l’auto, perché alcune basiliche possono trovarsi in centri storici, dove i vicoli sono stretti e non accessibili con mezzi. Chiedete sempre al sacerdote se è permesso usare l’organo. Il musicista deve arrivare in chiesa almeno un’ora prima della cerimonia, in modo da poter fare una prova di acustica e, nel caso di imprevisti, risolverli con tranquillità.
Per quanto riguarda il ricevimento, se avete organizzato una cena a lume di candele, prediligete un dj o un musicista che faccia tutto a memoria, perché i musicisti non potrebbero leggere gli spartiti e quindi non suonerebbero, oppure rovinerebbero l’atmosfera con i faretti. Infine, se il ricevimento si svolge di sera in aperta campagna, non acquistare un complesso per ascoltare musica fino a tardi. I musicisti, infatti, non suoneranno oltre un certo orario, perché di notte la condensa bagna gli strumenti.
Considerando tutti questi elementi, cari Sposi, saprete sicuramente dare al vostro matrimonio la giusta colonna sonora, quella che nessuno dimenticherà e che accompagnerà i ricordi del giorno più bello della vostra vita.
 
Luisa Pacella