Argomenti
Skip Navigation Links
Newsletter
Email:

Il Cielo e le Campane…. “Inno d’Amor”

Storia d'amore e dolci testimoni d'onore

 

La scelta dei testimoni di nozze rappresenta un momento importante e per molti non risulta affatto difficile, anzi, direi che gli sposi la fanno con una tale naturalezza che c’è da stupirsi. Qual è la ricetta per una scelta veloce e giusta? Basta seguire il cuore! I testimoni, in fondo, altro non sono che gli amici più cari e affettuosi che avete, cari sposi, quelli con cui si è condiviso un pezzo di storia, quelli che il giorno delle nozze saranno lì accanto a voi a testimoniare la vostra grande storia d’amore, quelli che non vi deluderanno mai e che saranno sempre presenti nella vostra vita. Considerato ciò, non dovrebbe essere tanto complicato sceglierli.
Solitamente i testimoni sono quattro, due per ciascuno, uomo o donna è indifferente e possono essere scelti anche tra parenti. Ma non è una vera regola, oggi molte chiese consentono anche la scelta di tre testimoni per parte, l’importante è comunicarlo al celebrante. La legge vuole che siano maggiorenni. Essi garantiscono la legalità del matrimonio, ecco perché alla fine della celebrazione religiosa hanno il compito di apporre la propria firma sull’atto del matrimonio. Normalmente i testimoni, durante la celebrazione di nozze, vengono disposti accanto agli sposi e il più delle volte sono loro ad occuparsi delle letture e dell’offertorio. In un modo o nell’altro, queste son cose che vanno concordate con loro, ovviamente dopo aver comunicato la scelta.
Comunicare la notizia ai testimoni è sempre un momento di grande emozione e va fatto almeno tre mesi prima delle nozze. Molti pensano ad un modo carino per la comunicazione, c’è chi studia a pennello la sorpresa in un modo simpatico, chi in un modo commovente, insomma ci si può inventare di tutto per questa occasione, l’importante è sorprendere!
Se volete un consiglio, sarebbe bello pensare anche ad un piccolo regalo da donare al momento della notizia o se preferite prima del gran giorno. Qualcosa che sia speciale e prezioso che li accompagni “per tutta la vita”.
Si tratta di un semplicissimo gesto per dire “grazie di aver accettato, grazie di essere affettuose presenze nella nostra vita”.Per le testimoni donne si può pensare ad un braccialetto o a un pendente particolare; anche un paio di delicatissimi orecchini potrebbero andar bene, l’oro bianco e senza dubbio il più adatto. Se invece desiderate qualcosa di più ricercato che lasci il segno, potreste regalare una tela d’arredo, particolare nei colori o nel contenuto, un cuscino con sopra una stampa o una frase da voi ovviamente studiata, anche un bel libro sull’amicizia con una bella dedica in prima pagina non dispiacerebbe e tante altre possono essere le idee, l’importante è che sia un pensiero sentito e sincero. Per gli uomini, invece, si può optare per un orologio, dei gemelli, un ferma soldi, un portachiavi o ancora ad un’elegante penna che sia particolare nel design o nel colore, magari da portare assieme in chiesa e da utilizzare per la firma da testimone il giorno delle nozze.
Per i più tradizionalisti, ricordiamo che qualora si decida di terminare la festa di matrimonio con delle bomboniere, quelle destinate ai testimoni, dovrebbero essere di gran lunga più grosse e più ricercate rispetto a quelle degli altri invitati. Non è solo una questione di bon ton, ma l’idea di pensare a qualcosa di diverso per loro, nasce dal desiderio di sottolineare quel filo importante di continuità e quel sentimento profondo che lega gli sposi ai propri testimoni d’onore. Un pensiero destinato a rimanere nei cuori e nelle memorie di questi cari amici.
 
Titty Cannito